Alimentazione: salute e gusto, un binomio possibile

Stéphanie Hochstrasser è nutrizionista presso la Società Svizzera di Nutrizione, dove si occupa in particolar modo del servizio informativo gratuito nutrinfo®. Inform l’ha intervistata sul tema «In piena forma verso la primavera».


Inform: Signora Hochstrasser, la piramide alimentare la conoscono anche i bambini. La storia delle cinque porzioni di frutta e verdura al giorno, meno cibi grassi e meno dolci è nota a tutti. Ma stiamo bene? Siamo in forma?

SH: «Così così. Secondo uno studio rappresentativo effettuato nel 2016 da menuCH, in Svizzera quasi un adulto su due è in sovrappeso. Il dato più interessante di questo studio è che la percentuale degli uomini in sovrappeso o obesi (rispettivamente 40% e 13%) è nettamente superiore a quella delle donne (rispettivamente 18% e 11%).»

Dove sbagliamo?

«In generale nella realizzazione delle raccomandazioni sull'alimentazione ci sono sicuramente ancora margini di miglioramento. Spesso, ad esempio, si sottovaluta la quantità di zucchero presente nei generi alimentari. Un normale yogurt alla frutta o aromatizzato, ad esempio, contiene fino a cinque cubetti di zucchero. Anche il tema dei grassi è sempre più spesso al centro del dibattito.»

Ma recentemente abbiamo letto che è esagerato demonizzare i cibi contenenti grassi!

«Si è vero, ma purtroppo i grassi che fanno bene alla nostra salute non si trovano nell'hamburger. Si tratta invece di acidi grassi essenziali, presenti ad esempio nell'olio di colza, nelle noci o nel pesce. Il grasso, inoltre, è portatore di vitamine liposolubili: le vitamine A e D si trovano nei prodotti a base di latte e nelle uova, la vitamina E negli oli vegetali, nelle noci e nei semi, la vitamina K soprattutto nelle verdure verdi.»

Ma lei capirà bene che chi legge questo elenco non lo trova del tutto appetitoso. Verdure, frutta e semi, in qualche modo non stiamo parlando di grandi prelibatezze…

«L'importante è seguire un'alimentazione variata ed equilibrata. Chi riesce anche a fare abbastanza movimento all'aria aperta in maniera costante rispettando i tempi di riposo, di tanto in tanto può anche permettersi qualche «peccato di gola». Qualcosa di dolce o una bevanda a base di alcool non sono un tabù!»

Quindi non esistono alimenti che sono vietati?

«No, vietati no, è solo una questione di quantità. Chi segue un'alimentazione equilibrata e fa abbastanza movimento, potrà affrontare la primavera in maniera sana, in forma e rilassato. Si possono avere tutte e due le cose, buon cibo e salute.»