L'effetto dei fan e degli spettatori

Fan e spettatori – un fenomeno particolare nello sport

Sul sito Internet della Corsa femminile svizzera c'è scritto che un gran numero di spettatrici e spettatori faranno diventare la Corsa femminile svizzera un evento eccezionale. Cos'è che motiva le persone a prendere parte a questo scenario e a guardare un evento di atletica? E quali sono gli effetti dell'incitazione dei tifosi sugli atleti? Ce lo rivela la psicologa dello sport Evelyne Stock.

Gli spettatori cercano la tensione emotiva

Il fenomeno e i motivi per cui le persone partecipano alle manifestazioni sportive sono già stati analizzati in diversi studi. Ecco una sintesi dei principali motivi, che si presentano singolarmente o in combinazione con gli altri:

Da una parte molte persone hanno semplicemente un interesse per lo sport e sono affascinate dalle prestazioni delle atlete e degli atleti. Inoltre gli spettatori possono vivere la tensione emotiva dal vivo, divertendosi e svagandosi. Essere spettatori per questi fan è un modo per trascorrere il proprio tempo libero. Spesso gli spettatori non sono soli ma si uniscono in comunità o gruppi di tifosi. È questo il motivo principale che spinge le persone, quello dell'aggregazione. L'aggregazione sociale e l'esperienza comune passano in primo piano.

Per la Corsa femminile svizzera – come anche per altre corse – inoltre, parenti, amici e conoscenti si riuniscono ai bordi della strada per incitare i "propri" atleti – nella psicologia si parla di sostegno sociale.

Le prestazioni delle atlete migliorano grazie agli spettatori

Gli spettatori possono accrescere l'efficienza e la motivazione degli atleti? Oppure creano una pressione sociale ripercuotendosi perfino in maniera negativa sulle prestazioni sportive?

Alcune ricerche nell'ambito di studi di tipo socio-psicologico hanno dimostrato quanto segue:

La presenza di altre persone (spettatori o altri "sostenitori") provoca un peggioramento delle prestazioni quando la persona deve risolvere un compito difficile – in particolare di tipo cognitivo – e non può esercitarsi prima. In questo caso si parla di inibizione sociale. Se tuttavia qualcuno deve eseguire compiti semplici e di routine che non hanno bisogno di tanto esercizio, la presenza di altre persone ha un effetto positivo sulle prestazioni. In questo caso si tratta di conforto sociale.

Se quindi faccio regolarmente jogging e decido di partecipare ad una corsa, è il conforto sociale ad attivarsi. Alcune ricerche effettuate nel settore dello sport di resistenza hanno dimostrato che ad esempio i ciclisti andavano più lenti quando dovevano correre da soli contro il tempo rispetto a quando partecipavano ad una corsa insieme ad altri ciclisti. Anche i corridori affermano di essere "trasportati" dagli spettatori. Ci sono diverse spiegazioni su questo fenomeno: una specie di "effetto risucchio" da parte dei compartecipanti, il tifo del pubblico, ma anche l'ambizione che cresce nelle atlete e la voglia di mostrare agli altri di poter fare una buona gara.

Auguro a tutte le partecipanti di correre un'ottima gara e agli spettatori di divertirsi con il loro tifo e la loro incitazione. Permetteranno così alle atlete di percorrere una gara ricca di soddisfazioni.

Una discussione più approfondita su questi temi è disponibile qui:

Esipovich, L. (2011). Der Einfluss der Zuschauer auf die sportliche Leistung. Nordstedt: GRIN Verlag.

Gabler, H. (2002). Motive im Sport: Motivationspsychologische Analysen und empirische Studien. Reihe Sportwissenschaft. Schorndorf: Hofmann.

Jonas, K., Stroebe, W., Hewstone, M.R.C. (2007). Sozialpsychologie. Eine Einführung. Berlin. Springer.

Autrice: Evelyne Stock, Evelyne Stock, psicologa dello sport FSP, Impuls Sportpsychologie

Sostenete le atlete l'11 giugno 2017 alla Corsa femminile svizzera di Berna. Anche gli uomini possono partecipare alla Corsa femminile in qualità di tifosi e di spettatori. Nella fan zone CPT sulla Helvetiaplatz riceverete come tifosi una bellissima T-shirt*. Dalla torre dei fan CPT potrete inoltre godere la migliore vista sul percorso e, con un pizzico di fortuna, vincere un weekend wellness allo Schweizerhof Bern & THE SPA, inclusa una cena nella leggendaria Jack’s Brasserie. A presto. Le atlete non vedono l'ora di partire.

*Fino ad esaurimento