Da 0 a 100 alla vista di Eiger, Mönch e Jungfrau

Sfogliare
Un paese di montagna senza strada d’accesso entusiasma le masse già da decenni con un evento sportivo superlativo.

3 Da 0 a 100 alla vista di Eiger, Mönch e Jungfrau | CPT, la cassa malati onlineNel 1930 per le competizioni di sci alpino ebbe inizio una nuova era. Ernst Gertsch e altri hanno caratterizzato questo tempo. Il percorso è stato faticoso e spesso anche burrascoso. Durante gli anni Venti Ernst Gertsch e Christian Rubi sono riusciti a scalare il massiccio della Jungfrau per ben nove volte. E sono stati anche questi due che nel 1930 hanno vinto la discesa (Rubi) e lo slalom (Gertsch) in occasione della prima gara del Lauberhorn e hanno così posto il fondamento per lo spettacolare evento sportivo. Ovviamente a quel tempo senza assistente tecnico, senza sostegno finanziario di sponsor e senza le tribune dei VIP. Prima la pista doveva essere preparata faticosamente dagli stessi corridori. Sistemi di sicurezza ovviamente non esistevano. Ma sia allora sia oggi lo spettacolo sportivo vive delle emozioni e del puro piacere per lo sport con gli sci. Perché mai altrimenti centinaia di aiutanti sacrificherebbero addirittura le loro vacanze per la preparazione della competizione?  

Wengen – un paese in stato d’emergenza

Il villaggio montano chiuso al traffico  è domicilio di 1084 abitanti. Ma durante la “settimana del Lauberhorn” il paese “scoppia”. Infatti, atleti, assistenti, allenatori, giornalisti e spettatori caratterizzano questo evento: 180 atleti, 220 militari, 322 assistenti, 530 giornalisti, 1817 aiutanti, 62’000 spettatori, 1’031’000 spettatori televisivi ... e ogni anno aumentano.  

Inizi anche lei la stagione invernale in salute e buon umore

Che c’è di più bello che respirare la fresca aria montana e stimolare la circolazione in un innevato ambiente invernale. La sua salute e il suo umore gliene saranno grati. Già solo mezz’ora di sport giornaliero le garantisce maggiore gioia di vivere e riduce il rischio di infortunio anche negli sport invernali. Forse riuscirà anche a superare il record di 2:24:23 sulla più lunga discesa del mondo.

Sfogliare